Quale colore parla di te?

Uno degli argomenti che mi affascina da sempre moltissimo sono i colori.

Amo il loro potere comunicativo e trovo incredibile di come un colore possa identificare profondamente la nostra essenza.


Da solo qualche anno, finalmente, viviamo un'esplosione di questi, ma cosa può indurre una persona a preferire un colore anziché un altro?


Il colore più affine ai propri gusti o quello più lontano possono svelarti diversi aspetti del tuo carattere. Inoltre la predilezione per un determinato colore può corrispondere a un ben preciso stato d’animo o momento della vita di una persona. Anche il temperamento di un individuo può essere svelato dalla scelta di un colore come pure le attitudini ed il carattere.


Quando ci viene chiesto quale sia il nostro colore preferito la risposta, molto spesso, corrisponde a diversi aspetti della nostra personalità.


Inoltre molti studi, hanno dimostrato che il nostro umore, come pure l’appetito e persino la pressione sanguigna e alcune funzioni metaboliche del nostro organismo vengono influenzate dai colori.

Proprio per questo motivo, dovremmo prestare molta attenzione ai colori di cui ci circondiamo.

Il colore è anche uno degli elementi più importanti nel campo del marketing e spesso le figure pubbliche scelgono con molta sapienza il colore da indossare in base al messaggio da comunicare.



Scopriamo insieme il significato dei colori e della loro personalità:



Rosso


Da sempre il rosso è associato a più di un significato.

È sia il colore dell'amore vero sia quello della passione più carnale o delle emozioni e dei sentimenti più impulsivi, quali rabbia e vergogna. In generale, è associato a molti elementi concreti, come al sangue fonte di vita e al fuoco, che rimanda ancora una volta agli impulsi vitali. Il rosso è una tonalità dinamica, consigliata spesso per gli ambienti di lavoro che puntano alla creatività e al continuo stimolo per nuove idee. In psicologia si è notato come questo colore sia il preferito delle persone particolarmente attive, socievoli e intraprendenti. Chi ama il rosso non si spaventa di fronte agli obiettivi che vuole raggiungere, nonostante le difficoltà. In qualche situazione, può peccare di presunzione e arroganza.




Giallo


Come il rosso, anche questo colore rimanda alla positività, ma con alcune differenze.

Infatti, l'energia che contraddistingue gli amanti del rosso tende a essere più stabile, mentre quella del giallo risulta momentanea. Questo lo si nota anche nella simbologia normalmente associata a questo colore.

Il giallo è la tonalità del sole, della luce e dell'estate, che tendono a mostrarsi "a sprazzi" durante l'arco della giornata o dell'anno. In generale, è la tonalità della giovinezza e della leggerezza e per questo è in grado di agire molto positivamente sulla mente, infondendo un'istantanea felicità. In psicologia, inoltre, è legato al cambiamento. Così, i giallo è il colore preferito di chi ha un carattere aperto, solare e non ha paura dei cambiamenti. Affronta le sfide con gioia e con animo positivo e ottimista, per questo, a volte, può rischiare di avere troppa fiducia nelle proprie capacità e banalizzare l'introspezione.





Blu


Questo colore è famoso per essere la tonalità della calma e della serenità. È associato a vari elementi naturali, come acqua e aria dato il riflesso del fascio di luce percepibile a occhio nudo.

In psicologia, il blu riesce ad avere effetti rilassanti e distensivi sulla mente, aiutando chiunque ne sia circondato a ritrovare la propria pace ed equilibrio interiore. Inoltre, questo colore favorisce la meditazione, allontanando le tensioni accumulate durante l'arco della giornata. Chi ama il blu è, quindi, una persona essenzialmente calma e pacifica. Ha dei sentimenti molto profondi, che non sempre emergono con facilità. Infine, predilige ambienti dove regnano serenità e tranquillità, e così anche persone non particolarmente rumorose.




Verde


Il verde si trova in equilibrio tra i colori caldi e quelli freddi. È associato a tutto ciò che richiama la natura, dall'erba alle foglie primaverili e alla maggior parte degli ortaggi e delle piante rigogliose. A livello astratto, questo colore indica da sempre fertilità, rinnovamento e, di conseguenza, anche speranza, ma, talvolta, viene collegato a sentimenti negativi, quali la gelosia e l'invidia. Si è notato in psicologia che il verde abbia degli effetti positivi nella cura di ansia e depressione.

Quindi, risulta perfetto per le sue proprietà calmanti e rilassanti che richiamano il contatto con la natura. Chi ama questo colore è, tendenzialmente, una persona equilibrata, che cerca di creare una barriera tra sé e l'esterno, ma anche fiera, perché può a volte eccedere nella considerazione che ha di se stessa.




Viola


Nasce dall'incontro del rosso, tonalità forte e "aggressiva" per eccellenza, e del blu, simbolo, invece della calma. Il viola deve da questo connubio i suoi significati. Essenzialmente, questo colore riguarda tutto l'ambito dell'individualità, della magia e dell'occulto. Per questo motivo lo si trova spesso associato anche al mistero, alla spiritualità e alla fantasia, venendo prediletto da bambini e adolescenti appassionati dell'immaginario fantasy. Gli amanti del viola sono persone gentili, spesso timide, e che lasciano più spazio alla propria emotività piuttosto che alla razionalità. Tendono a sforzarsi per voler piacere a chi sta loro attorno.

In psicologia, questo colore ha un effetto sia calmante sia a migliorare l'autostima.




es

Rosa


Simbolo dell'amore e della sfera femminile ormai da diversi anni, il rosa è considerato come il colore delle grandi storie d'amore, sia romantiche che passionali, e dell'innocenza dell'infanzia. A differenza del rosso, richiama emozioni e sentimenti puri e controllati, come l'affetto materno e la tenerezza.

Inoltre, c'è chi lo considera la tonalità del perdono. Il rosa riesce a mettere a suo agio chiunque ne sia circondato, dando luogo ad ambienti rilassanti ma senza il rischio della malinconia suscitata talvolta dal blu. Perciò, questo colore viene scelto per favorire la coesione e l'aggregazione tra persone che non si conoscono, oltre a sfruttarne le proprietà per chi soffre di solitudine. Le persone che amano il rosa hanno la tendenza ad aprirsi verso il prossimo in un rapporto equilibrato basato sul dare e ricevere e sulla capacità di perdonare, sono propensi a grandi amori passionali dove donano se stessi.




Arancione


Negli anni l'arancione ha assunto più di un significato. È diventato, ormai, il colore della serenità, dato il connubio tra il rosso e il giallo. Inoltre, è anche il simbolo della vitalità e alla sensualità. In psicologia, l'arancione è uno dei colori che si presta meglio ad aiutare le persone a ritrovare l'energia di cui hanno bisogno. Chi lo ritiene il suo colore preferito risulta essere particolarmente socievole e aperto agli altri, ma con delle difficoltà a esprimere i propri sentimenti ed emozioni in pubblico.

In generale, però, è una persona ottimista e fiduciosa.



Nero


Tra tutti i colori, da tempo il nero e quello che rappresenta la negazione e la conclusione, sia essa di una fase o della vita stessa. In questo modo, è ritenuto il colore della morte e della perdita, perché intrappola in se stesso tutte le altre tonalità dello spettro. A questi significati tetri, però, ne sono stati aggiunti altri ben più positivi. Nel mondo della moda, infatti, il nero è la tinta per eccellenza dell'eleganza e della raffinatezza. In psicologia, questo colore può essere sì associato alla risolutezza e alla lotta, ma normalmente viene considerato simbolo del pessimismo e dell'aggressività. Chi sceglie il nero rinuncia a tutto e protesta energicamente contro una situazione che non è come egli vorrebbe che fosse. Da queste convinzioni recondite ne consegue un comportamento apparentemente rinunciatario che può sfociare in rabbiose ribellioni.




Grigio


Frutto dell'unione tra nero e bianco, il grigio è considerato come una "via di mezzo", non sempre in modo positivo. Questo colore rappresenta il distacco, la neutralità, la prudenza e anche la noia.

Solamente grazie alle sue sfumature più scure può rappresentare emozioni che vanno del risentimento all'astio e alla ribellione. Dal punto di vista psicologico, può sollecitare in una persona un senso di stallo e immobilità, senza alcuno stimolo decisionale. Allo stesso modo, chi predilige il grigio risulta essere un individuo indeciso, poco proteso ai cambiamenti e alle responsabilità.



Bianco


Il bianco comprende tutti i colori dello spettro luminoso. Per questo, a differenza del nero, non è da considerare come un'assenza di colore, ma come il trionfo d'esso. Questo colore significa la possibilità di un nuovo inizio, di cambiamento e fiducia nel prossimo oppure purezza e innocenza, tanto da essere la tonalità simbolo di molte culture e religioni. Chi è circondato da un ambiente bianco solitamente riscontra sensazioni di serenità e pace, che, però, favoriscono anche la concentrazione a differenza di altre tinte. Gli amanti del bianco son persone dalla fervida immaginazione, che accettano di buon grado i cambiamenti e le novità della vita.




Eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio immerso nel mondo dei colori.

Spero ti possa essere d'aiuto questa picc